furcht kawai

La linea di pianoforti a coda GX di Kawai presenta importanti innovazioni rispetto alla già apprezzatissima serie RX. 
L'evoluzione più importante è probabilmente quella che riguarda il suono: sono stati allungati i tasti e, di conseguenza, il somiere e la relativa barra del mobile. Il maggior effetto-leva che ne scaturisce è di cruciale importanza per il pianista, che può esercitare un controllo più preciso sul movimento e quindi sul suono prodotto. Si noti per inciso che è proprio questo il motivo per il quale i pianisti cercano di acquistare per la propria abitazione strumenti più lunghi di quanto sarebbe consigliato dalle pure esigenze acustiche del locale nel quale vengono poi collocati: ciò che conta maggiormente per il professionista è appunto il controllo sul movimento del tasto, e la sua risposta. Fondamentale naturalmente il ricorso alla meccanica Millennium III, già impiegata con grande successo nell'ultima versione delle code RX.
Una maggiore sonorità è stata invece ottenuta con cambiamenti strutturali: una maggiore rigidità delle caviglie d'acciaio, combinata con la maggiore robustezza complessiva permessa dall'ampliamento del somiere e della sua barra e da una nuova realizzazione dei piantoni mettono in grado di sopportare una trazione di circa venti tonnellate, distribuita su più di duecento corde.
Una grande attenzione è inoltre stata conferita all'estetica degli strumenti: nuove la linea del profilo ed il design del telaio, impreziosito da un marchio di nuova concezione; anche il leggìo, a cinque angolature, è stato rinnovato.